Il Dimagrimento
Menu Contattaci Scrivici su WhatsApp

Il Dimagrimento

L'importanza del NEAT

Le Calorie: amiche o nemiche di chi vuole perdere peso?

È assolutamente provato che per dimagrire è necessario creare un deficit calorico giornaliero. Effettivamente per dimagrire il concetto fondamentale è di creare un deficit calorico. Molti studi dimostrano che anche la qualità e la ripartizione dei nutrienti è importante, ma soprattutto per un dimagrimento costante e a lungo termine, per la qualità del dimagrimento (cioè per massimizzare la perdita del grasso limitando quella del muscolo) e soprattutto per il mantenimento del peso perso. Quindi se seguite una dieta e avete perso poco peso significa semplicemente che avete mangiato troppo o vi siete mossi troppo poco (avete cioè creato un deficit calorico troppo piccolo per garantirvi risultati soddisfacenti).

Dispendio energetico giornaliero

Il corpo ha diverse spese energetiche giornaliere:

Il Neat cos'è e perché è importante

Il NEAT sta per Non-Exercise Activity Thermogenesis, ovvero si intendono tutte quelle attività non legate al vero esercizio fisico, per cui, i gesti volontari e involontari legati al nostro stile di vita.
Il NEAT ha spesso un impatto addirittura superiore agli allenamenti.
Lavorare sul NEAT e aumentare la spesa energetica è un modo estremamente efficiente per creare un deficit energetico superiore alla sola dieta e attività sportiva. Ciò rende il percorso di dimagrimento molto più sostenibile; tenendo ben a mente che gli adattamenti avvengono sul lungo periodo, quindi creare un programma sostenibile nel tempo è essenziale. NEAT include tutto ciò che non è esercizio/allenamento ma brucia calorie.
Come per esempio:
Camminare, fare un giro in bicicletta occasionale, giardinaggio, giocare nel parco con i bambini, lavori domestici, bricolage ecc...
Un buon modo per assicurarsi un NEAT alto è quello di calcolare il numero di passi giornalieri, che sia intorno gli 8/10 mila passi. Uno studio condotto nel Regno Unito ha rilevato che il 52% degli adulti, inseriti come caso studio, non riusciva a fare più di 2000 passi al giorno. Uno dei maggiori ostacoli al completamento di molti NEAT al giorno/settimana è il tipo di lavoro. Se si svolge un lavoro troppo sedentario si avranno difficoltà a raggiungere un NEAT elevato giornaliero. 

Per questo motivo spunti utili per riuscire a muoversi più volte durante la giornata potrebbero essere:

Potreste utilizzare delle sveglie o dei timer che vi segnino l'ora; in questo modo sarete sicuri di muovervi allo scadere della singola ora. 

Cosa fare? Molto semplice, una rampa di scale, qualche squat o semplicemente una passeggiata lungo il corridoio. 

Perché è importante farlo?

I risultati rilevati da numerosi studi hanno evidenziato che lo sport stimola la produzione di molecole che favoriscono il buon umore, come le endorfine o la serotonina, un neurotrasmettitore che migliora lo stato di serenità. L’attività fisica contrasta direttamente anche lo stress perché riduce il livello di cortisolo nel sangue, l’ormone coinvolto nello stress e nella depressione . Non è un caso, infatti, che molti studi epidemiologici abbiano evidenziato un rischio maggiore di ansia e depressione nelle persone sedentarie, nelle quali si riscontrano livelli più elevati di cortisolo nel sangue e una minore produzione di endorfine, oltre che una capacità più bassa di captare la serotonina.

- Parcheggiare a qualche isolato di distanza rispetto il posto di lavoro, oppure utilizzare i mezzi pubblici o li dove possibile biciclette o pattini. Questo vi assicurerà già con lo spostamento di bruciare un buon numero di calorie.

Conclusioni

Il BMR (Metabolismo Basale) è importante come riferimento e possiamo influenzare solo leggermente la composizione corporea (rapporto massa muscolare/grasso).

Il metabolismo basale (Bmr) è la somma delle calorie che bruciamo in un giorno senza muoverci. Per la maggior parte delle persone questo sarà da qualche parte tra 1000-2500 calorie, tuttavia questo dipende totalmente dal peso, dall'età, dall'altezza e dalla composizione corporea (rapporto muscolo-grasso) della persona. Questa è una cifra importante per molte ragioni. Principalmente, poiché NON DOBBIAMO MAI mangiare sotto questo numero poiché malnutriremmo il nostro corpo, mettendolo in uno stato molto stressato e il nostro corpo a un certo punto inizierebbe a dover abbattere i muscoli da utilizzare come carburante/energia che potrebbe causare un sacco di metabolismo e problemi di salute.
Se così fosse:
Il risultato è che l'individuo diventa estremamente stanco, affaticato e alla fine molto malato, sia fisicamente che mentalmente o entrambi.
– Il TEF (effetto termico del cibo) non è estremamente importante in quanto ha un effetto così marginale sul dispendio energetico complessivo, ma è un altro vantaggio di una dieta ricca di proteine
– EAT è importante ovviamente, ma non così importante come le persone lo inseriscono nell'elenco delle priorità. L'esercizio/allenamento ha enormi benefici per la salute e il dispendio energetico è solo uno di questi
– NEAT è molto importante e spesso fa la differenza tra qualcuno che è in forma e chi non lo è.

Per cui la prossima volta che dovete scegliere tra prendere l'ascensore e fare le scale, scegliete sempre la seconda opzione!!!

Maria Farina

Istruttrice Pilates

Sono Maria Farina la mia passione per lo sport mi ha spinto a frequentare la facoltà di Scienze Motorie laureandomi in scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate a Tor Vergata. Una volta terminata la carriera universitaria mi si è aperto un mondo, conoscevo così tanta teoria ma veramente pochissima pratica. Ho iniziato ad appassionarmi al Pilates ed al Crossfit, sfruttando al massimo gli insegnamenti delle insegnanti che seguivo, ho fatto svariati corsi e tirocini formativi, per apprendere più possibile e ritenermi capace di insegnare. Ad oggi sono un Personal Trainer, insegnante di Pilates e Formatrice