Menu Contattaci Scrivici su WhatsApp

Sindrome dell'ovaio policistico: l'importanza di una dieta specifica

La sindrome dell’ovaio policistico è una sindrome complessa che rappresenta uno dei principali disordini ormonali femminili

Cos'è la sindrome dell'ovaio policistico?

La Pcos, ovvero sindrome dell’ovaio policistico, è una sindrome complessa che rappresenta uno dei principali disordini ormonali femminili. Questo tipo di sindrome è un disturbo molto comune nelle donne in età fertile e si colloca tra le principali cause di infertilità.

Quali sono le causa della Pcos?

Le cause della PCOS sono ancora poco chiare e non sempre è  semplice riuscire a fare una diagnosi. I primi sintomi si manifestano di solito intorno alla pubertà e le caratteristiche principali che vengono osservate sono:

Trattamento della sindrome dell'ovaio policistico

Il trattamento della sindrome dell’ovaio policistico si concentra sia sull’approccio farmacologico, riducendo la sintomatologia caratteristica della PCOS (irsutismo, acne, alopecia) che sulla dietoterapia. Le donne affette da tale disturbo presentano un maggiore rischio di sviluppare resistenza all’insulina, che può a sua volta associarsi a obesità, diabete, malattie cardiovascolari e ipercolesterolemia ( eccesso di colesterolo nel sangue ). La dietoterapia mira infatti ad abbassare i livelli di insulina nel sangue e in caso di obesità a ridurre il peso corporeo. 

Perché l’alimentazione risulta così importante nel migliorare la sintomatologia? 

Come abbiamo già detto, un importante fattore scatenante e concatenante è la presenza di insulina in eccesso nel sangue (iperinsulinemia). Cosa significa questo? Vuol dire che il nostro corpo produce più insulina di quanto dovrebbe e le cellule, non riuscendo a fronteggiare la situazione, non sono in grado di smaltire l’insulina in eccesso. Questo porta quindi ad un blocco del metabolismo e non si riesce più a perdere peso.  Ed ecco che entra in gioco la dieta specifica, mirata e funzionale che consenta di abbassare i livelli di insulina che bloccano il metabolismo, ripristinando il regolare processo di dimagrimento.

Dott.ssa Nicandrina Macera, laureata in biologia