Menu Contattaci Scrivici su WhatsApp

Relazione tra diaframma toracico e postura

Il corpo umano è composto da 3 diaframmi

In questo articolo parlerò dell’importanza del diaframma toracico in campo posturale. Il corpo umano, come ci insegna l’osteopatia, è composto da 3 diaframmi:

Anatomia del muscolo diaframmatico

Il muscolo diaframmatico, è uno dei primi muscoli che si sviluppa in fase embrionale e ha la forma di una cupola e separa il torace dall’addome. Ha una struttura irregolare in quanto è più largo lateralmente che posteriormente, ed è più alto a destra che a sinistra a causa della presenza del fegato. E’ diviso in una porzione centrale tendinea, il centro frenico, ed una periferica muscolare, la quale ha inserzione vertebrali, costali e sternali. Le inserzioni che ha sulle vertebre cervicali C3-C5, con conseguente innervazione dei nervi frenici, giustificano come un dolore cervicale possa dipendere da un diaframma bloccato. I pilastri del diaframma che si inseriscono sul corpo delle prime vertebre lombari (L2-L3-L4), giustificano, invece, come un dolore lombare possa dipendere da un diaframma contratto. Questo muscolo ha un’importanza notevole nell’equilibrio delle catene cinetiche e posturali. Come appena detto, ha un’importante influenza sulla colonna vertebrale, e inoltre le inserzioni del muscolo diaframmatico sul rachide sono in relazione a quelle del muscolo Ileo-Psoas, il quale essendo deputato a lavorare per il bacino e per gli arti inferiori, può portare scompenso a tali strutture.

Diaframma e postura

Dal punto di vista posturale è un muscolo importantissimo, in quanto si può vedere come: 

Per impedire e risolvere il blocco del diaframma, e di conseguenza dolori alla schiena o alla cervicale, o ancor di più per prevenire, problemi posturali bisogna allenare tale muscolo attraverso respirazioni adatte e massaggi diaframmatici, rivolgendosi a personale qualificato.

Dott.ssa Vania Schettino,Chinesiologa Posturologa