Menu Contattaci Scrivici su WhatsApp

Smart Working: 3 regole d'oro per evitare il mal di schiena

Come non stancarsi durante lo Smart Working

L'emergenza Covid 19 ha cambiato rapidamente il nostro stile di vita, le nostre abitudini ed il nostro modo di lavorare. In tempi brevissimi, si è affermato il lavoro da casa (Smart Working). Poco spazio intorno alla scrivania o tavolo e alla sedia, rumori, scarso comfort termico, illuminazione naturale insufficiente. Sono alcuni dei problemi più frequenti nello Smart Working ed a questi si associano disturbi sia fisici che psicologici. Una cattiva posizione lavorativa può anche predisporre a infortuni e incidenti che in larga misura potrebbero essere vietati. Utilizzare ogni giorno postazioni di lavoro improvvisate può scatenare tutta una serie di sintomi e disturbi che da acuti possono diventare cronici, senza contare poi lo stress e l'ansia di questi giorni che si somatizzano sulla schiena, causando dolore.

Postazione ideale

L'ergonomia è la disciplina che si occupa di tutti i fattori che comportano l'interazione tra l'uomo e le tecnologie che egli utilizza. In questo periodo di emergenza, dovuto al covid 19, vediamo quali sono i punti principali da rispettare per una postura corretta durante lo Smart Working:

La postura Anti-stress

Al tempo del covid 19, facendo attività Smart Working, questi accorgimenti non bastano. Serve la vostra collaborazione e l'attenzione costante alla postura che assumete di volta in volta. Secondo le teorie neurofisiologiche più moderne, la postura è il risultato di un rapporto continuamente variabile e dinamico tra la generica attivazione di muscoli e nervi e le forze che vi si oppongono: tra queste non ci sono solo forza di gravità e le condizioni "oggettive" esterne, ma anche le reazioni psicologiche di ciascuno. Quindi per prima cosa, quando state seduti durante lo Smart Working cercate di evitare di accumulare tensioni e malumori. 

Nei momenti "no" meglio fare due passi o eseguire qualche esercizio di stretching, piuttosto che incaponirsi nel cercare a tutti i costi una posizione comoda che non si riesce a trovare in nessun modo. Poi, ricordate che per evitare di affaticare eccessivamente la colonna vertebrale e quindi riuscire a prevenire il mal di schiena, il segreto sta nel supporto continuo e dinamico dello schienali ai lombi e nella giusta angolazione tra gambe e dorso:

Come non stancarsi durante lo Smart Working

Molti lavoratori trascorrono buona parte della loro giornata seduti davanti allo schermo di un computer, spesso senza distogliere lo sguardo dal monitor per diverse ore. A lungo andare questa sedentarietà unita anche a una postura non corretta e a cattive abitudini comportamentali può portare a seri disturbi soprattutto a carico di ossa, muscoli e occhi. Gli accorgimenti per evitare o almeno limitare al minimo questo tipo di danni esistono. Si consigliano esercizi di stretching, tecniche di rilassamento e di ginnastica oculare e un'alimentazione equilibrata. Niente di troppo impegnativo, solo attività che ogni lavoratore può svolgere nelle pause utili per spezzare le ore lavorative e aumentare benessere ed efficienza. 

Concludendo è importante ricordare tre semplici regole:

Postura e Benessere | Accademia Alta Formazione