Menu Contattaci Scrivici su WhatsApp

Attività fisica: come sta reagendo il nostro organismo?

Per capirlo possiamo aiutarci con alcuni ‘indicatori’

Quando iniziamo un percorso personalizzato di allenamento, seguendo l’indicazione del nostro personal trainer di fiducia, è importante capire fin da subito se il nostro corpo sta reagendo in maniera positiva a quel tipo di esercizio fisico. Il personal trainer ha il compito specifico di monitorarci con dei tests funzionali, tuttavia noi possiamo fare riferimento a degli indicatori meno specifici che, pur non essendo in grado di sostituirsi a quei tests, possono altresì aiutarci a capire se la strada che stiamo percorrendo è quella giusta. Ci danno un’idea dell’entità del carico di lavoro rapportata alle nostre capacità, e ci dicono se ci sono problemi di sovrallenamento o se, al contrario, l’allenamento al quale ci stiamo sottoponendo non è sufficiente.

Quali sono questi indicatori?

La sensazione di orza e la resistenza sono i primi due criteri a cui prestare attenzione per capire se un allenamento è efficace. Dovremmo avvertire una maggiore forza fisica. Se dopo mesi di allenamento ci sentiamo stanchi e, addirittura, più deboli della partenza, questo può essere un campanello d’allarme.

Il tono dell’umore deve aumentare nel tempo, in un allenamento ben pianificato. Non ci dobbiamo sentire stanchi mentalmente, né meno reattivi.

Dobbiamo accorgerci del fatto che tendiamo ad ammalarci di meno, che quei sintomi che avevamo alla partenza, qualsiasi genere essi siano, si siano attenuati. Chi si allena bene si accorge che il proprio sistema immunitario si sta rafforzando. L’immunodepressione è, invece, uno dei classici segni del sovrallenamento.

Per finire, dovrebbe migliorare la nostra qualità del sonno. Il corpo, dopo un allenamento ottimale, è alla ricerca del normale recupero di cui ha bisogno.

Conclusioni

L'allenamento è un'attività di primaria importanza per ottimizzare le nostre prestazioni sia fisiche che mentali, e dovrebbe entrare a far parte della nostra routine quotidiana. Tuttavia è bene prestare attenzione alla risposta del nostro organismo al fine di prevenire eventuali effetti da sovraccarico.

 

Dott.ssa Roberta Zupo, Biologa Nutrizionista Bari