Menu Contattaci Scrivici su WhatsApp

Foam Roller: cos'è, a cosa serve e quali sono i suoi reali benefici

Il foam roller è diventato un alleato imprescindibile del fitness

Il Foam Roller è un attrezzo di facile utilizzo reperibile nei migliori negozi sportivi e on-line. Viene spesso utilizzato nelle palestre e negli sport individuali o di squadra come tecnica di auto-manipolazione per migliorare la flessibilità, il recupero muscolare ed in generale per variare gli esercizi a corpo libero e migliorare la performance sportiva. Per alcuni però questo attrezzo è ancora sconosciuto o non sanno come utilizzarlo. Questo articolo vuole esservi di aiuto proprio per questo. 

Cos'è il Foam Roller

Il Foam Roller è un cilindro che può avere diverse dimensioni, lunghezza e diametro. Il materiale con cui è stato fatto può avere consistenze differenti, più morbido o più duro, leggero o pesante.  Non ha particolari caratteristiche meccaniche ma sfrutta semplicemente il rollio a seconda di come è posizionato. E' piuttosto pratico, per questo lo si può portare ovunque e diversi Personal Trainer o Istruttori delle palestre lo utilizzano per i loro clienti durante le sedute di allenamento o corsi di gruppo. Ad oggi esistono dei corsi di formazione per impararne le tecniche di utilizzo e capire come utilizzarlo al meglio, ma fate bene attenzione perché l' utilizzo di questo attrezzo è davvero semplice e talvolta questi  corsi sono un richiamo per le allodole solo per fini commerciali.

A cosa serve il Foam Roller

Il Foam Roller è una forma di auto-trattamento per il rilascio mio-fasciale, volto alla riduzione delle tensioni muscolari localizzate. Attualmente si ritiene che le tensioni localizzate causino riduzioni del ROM (range di movimento) delle articolazioni, oltre che dell’afflusso di sangue, e quindi che la manipolazione di tali tensioni permetterebbe al tessuto di diventare più morbido ed elastico. Inoltre la fascia connettivale contiene meccanorecettori, i quali se stimolati attraverso il foam rolling mandano segnali al sistema nervoso per una diversa gestione dell’attività del muscolo sottostante. Quindi, se utilizzato correttamente, il Foam Roller ha la funzione di un vero e proprio auto massaggio che potrebbe sciogliere le contratture muscolari o la muscolatura dove è più tesa. Inoltre può essere applicato per aumentare o semplificare la difficoltà durante esercizi a corpo libero, in particolare per quelli mirati al rinforzo del Core e a migliorare la propriocezione.

Quali sono i Benefici del Foam Roller

- Aumentare la  flessibilità: negli ultimi anni sono state effettuate molte ricerche riguardo gli effetti del Foam Roller sulla flessibilità. E’ emerso che tale tecnica migliora la flessibilità nel breve termine (in acuto) e che tale effetti durano non più di 10 minuti. Inoltre ha dimostrato di avere buoni effetti sul lungo termine (cronico) se svolto con regolarità. Per quanto riguarda la durata delle ripetizioni non sono state riscontrate differenze tra un’applicazione di 20 o 60 secondi.

- Migliorare la performance: il foam rolling abbinato allo stretching dinamico durante il riscaldamento ha più volte dimostrato di non avere effetti negativi sulla performance, anzi, uno studio rivela miglioramenti di forza, potenza,agilità nella successiva performance atletica.

- Riduce i tempi di recupero: uno dei principali motivi per cui viene spesso utilizzato il Foam Roller è per velocizzare il recupero muscolare post esercizio e ridurre gli effetti dei Doms (dolori post allenamento). La sua azione sul tessuto connettivale permette un migliore rilassamento dei muscoli e quindi un recupero più veloce.

Quale Foam Roller scegliere

Esistono prodotti molto economici sul mercato che sono strutturalmente molto buoni. I Foam Roller sono inoltre distinti a seconda dello spessore delle rugosità e delle scanalature. Il modello liscio, è ottimo per i muscoli superficiali del dorso e della schiena. Il modello con le scanalature più profonde può trattare in profondità maggiore i muscoli più voluminosi come per esempio il quadricipite. Inoltre la consistenza può fare una grossa differenza in quanto se la muscolatura è particolarmente contratta è consigliabile usare un Roller morbido perché quello duro potrebbe risultare piuttosto fastidioso. Se invece vogliamo andare a sciogliere una muscolatura più profonda e si ha una soglia del dolore alta allora si può optare per un Roller più duro e magari con scanalature.

Conclusione

In conclusione se vi approcciate per la prima volta a questo attrezzo affidatevi a un professionista del settore che vi aiuterà in base alle vostre caratteristiche ed esigenze a scegliere il Foam Roller più adatto e a eseguire gli esercizi in maniera corretta. Inoltre dovete ricordare che la tecnica di foam rolling è un buon sostituto di un massaggio vero e proprio ma non avrà mai gli stessi e completi benefici.


Dr. Matteo Pepe, Istr. di Pilates, Posturologo e Terapista Manuale