Il pilates: un metodo valido per riprendere gli allenamenti dopo il covid
Menu Contattaci Scrivici su WhatsApp

Il pilates: un metodo valido per riprendere gli allenamenti dopo il covid

Come si deve ricominciare a fare sport dopo la malattia?

Quali sono gli effetti del Covid-19 sulla salute degli atleti professionisti e amatoriali? Come si deve ricominciare a fare sport dopo la malattia? 

Purtroppo ancora oggi non sappiamo molto sugli effetti collaterali dovuti alla malattia da Covid-19 sia a breve che a lungo termine. Ad oggi quello che sappiamo è che il virus può colpire non solo i polmoni ma anche cuore, sistema nervoso, reni, intestino e altri organi facendo insorgere problemi che possono scaturire in soggetti asintomatici o anche dopo la guarigione dall’infezione.

Linee guida sull’idoneità all’attività sportiva dopo aver contratto la malattia

Il Ministero della Salute in collaborazione con la Federazione Medico Sportiva italiana ha elaborato delle linee guida sull’idoneità all’attività sportiva dopo aver contratto la malattia, dividendo i casi in 3 gruppi:

  1. Test ergometrico incrementale massimale con monitoraggio elettrocardiografico (ECG) e valutazione della saturazione di O2 a riposo, durante e dopo il test; 
  2. Ecocardiogramma color-Doppler;
  3. Esame spirometrico
  1. Test ergometrico incrementale massimale con monitoraggio elettrocardiografico e valutazione della saturazione di O2 a riposo, durante e dopo il test;
  2.  Ecocardiogramma color doppler;
  3. ECG Holter 24hr inclusivo di una seduta di allenamento o di sforzo;
  4. Spirometria;
  5. Esami ematochimici (Emocromo completo, ALT/AST, Gamma GT, Creatininemia, CPK isotipi cardiaci, Troponina, LDH, PT/PTT, INR, Elettroforesi proteica, PCR, Ferritina, Esame urine completo.

Che tu sia un atleta o uno sportivo amatoriale sicuramente ti sarai chiesto ma quando è possibile ricominciare ad allenarsi?

Come ci suggeriscono le linee guida del Ministero della Salute è consigliabile sottoporsi a una visita medica soprattutto se hai avuto una forma di infezione moderata o severa con mancanza di fiato, dolori muscolari, spossatezza. L’infiammazione generata dalla malattia può durare a lungo per cui è importante ripartire per gradi senza voler strafare per riconquistare le performance raggiunte prima dell’infezione, bisogna ascoltare il proprio corpo, le sensazioni fisiche percepite e magari appuntarle giorno per monitorare l’andamento della ripresa e i miglioramenti.

Se hai ricominciato ad allenarti e durante l’allenamento senti dolori al petto, vertigini, nausea, mal di testa, mancanza di fiato, il consiglio è quello di sospendere la seduta di allenamento e sottoporti a una visita medica per indagare se ci sono state degli effetti collaterali su altri organi che magari durante l’infezione non si erano manifestati come ad esempio le miocarditi (infiammazioni del muscolo cardiaco) possono portare all’insorgenza di aritmie o scompenso cardiaco e possono essere asintomatici perciò soprattutto per gli atleti è importante indagare con visite specialistiche.

Secondo diversi studi ci vuole almeno un mese di tempo per ripristinare la forma fisica ma questo è molto soggettivo a volte anche di più, per cui è fortemente consigliato non esagerare con gli allenamenti e ricominciare con attività leggere.

Anche l’aspetto psicologico non è da sottovalutare e ricominciare dopo un lungo periodo di stop potrebbe essere più difficile del previsto anche per la paura di non riuscire più a fare quello che si faceva prima, tant’è vero che gli episodi di ansia, depressione e attacchi di panico sono aumentati in questi ultimi anni e questo non facilita il ritorno alla normalità. Gli esperti consigliano di ricominciare l’allenamento svolgendo: 

Il pilates: un metodo valido per riprendere gli allenamenti 

A questo proposito il Pilates potrebbe essere un valido metodo per riprendere gli allenamenti proprio perché i suoi principi si basano sull’ascolto del corpo, respiro, percezione, controllo. Esiste una leggenda sul Pilates, quella dell’epidemia spagnola nel periodo in cui Joseph Pilates era internato sull’isola di Mann impegnato a insegnare il suo metodo ai suoi compagni soldati reduci dalla battaglia menomati dalle ferite, allettati dalle malattie, immobilizzati da tempo i quali non furono colpiti dall’infezione. In ogni caso se sia vera o no questa leggenda quello che sappiamo con certezza oggi grazie ai numerosi studi scientifici pubblicati sul metodo Pilates e che aiuta a rinforzare il sistema immunitario, migliora la circolazione, la respirazione, riduce ansia e stress i quali possono aumentare la produzione di cortisolo “l’ormone dello stress” che deprime il sistema immunitario rendendoci quindi più suscettibili a infezioni. Per cui ricominciare ad allenarsi praticando gli esercizi base del metodo Pilates cercando di applicare i suoi principi, è considerato un ottimo metodo per ripristinare lentamente la forma fisica “pre-Covid” riconnettendoci con il nostro corpo, imparando a percepire le sensazioni e i segnali che ci rimanda, riducendo ansia e stress, permettendo di stare più sereni e in forma.

Valentina Mazzeo

Scienze motorie, pilates, allenamento al femminile, allenamento funzionale

Sono da sempre appassionata al mondo dello sport, della danza e di tutto ciò che è movimento, quindi la scelta di farne la mia professione è stato un passo naturale. Ho conseguito la Laurea triennale in Scienze motorie specializzandomi poi in Attività Motoria Preventiva e Adattata con il massimo dei voti. Mi piace poter pensare di far stare meglio le persone attraverso il movimento, il nostro corpo è fatto per muoversi e se lo si fa con criterio, si possono ottenere dei benefici grandiosi in termini di salute fisica ma anche psicologia. Personal trainer, insegnante Pilates ed Allenamento Funzionale

Il pilates: un metodo valido per riprendere gli allenamenti dopo il covid

Come si deve ricominciare a fare sport dopo la malattia?

Cervicalgia: cause e trattamenti

I benefici del Metodo Pilates

Il dolore lombare cronico

L'approccio del metodo pilates

La donna, il sogno e il grande incubo

Perchè le donne dovrebbero allenarsi con i pesi

Metodo Pilates: ecco i benefici

Lavorando con il corpo si sviluppa anche la mente, che è il motore principale dei nostri muscoli