Menu Contattaci Scrivici su WhatsApp

Risia FiorentinoRisia Fiorentino

“L’emozione sorge laddove corpo e mente si incontrano.”

“Ai giorni nostri metà delle nostre malattie derivano dal dimenticarsi del corpo facendo lavorare la mente oltre misura."

Mi chiamo Risia Fiorentino e mi ha sempre caratterizzato una curiosità sul modo di funzionare dell’essere umano e un grande desiderio di far star bene l’Altro. La passione mi ha portato ad approfondire sia il campo psichico che quello corporeo. La mia formazione è variegata ed è, e continua ad essere, una continua navigazione alla ricerca e alla scoperta delle connessioni mente-corpo. Attualmente sono sia psicologa che terapista manuale.

Sono divenuta psicologa e mi sono abilitata dopo essermi laureata all’università Sapienza con lode. Durante questi anni intensi di studio e a soddisfacenti attività pratiche ho potuto approfondire prima il campo della salute mentale e poi, con il tirocinio di un anno presso l’ospedale San Filippo Neri, la salute fisica e il tipo di approccio alla cura da parte dei professionisti (ad esempio mi sono soffermata sullo stress lavoro correlato, il burn out, la funzione di accoglienza, l’umanizzazione delle cure e il vissuto legato alla morte). L’approccio psicologico clinico maggiormente seguito e studiato è stato quello relazionale (tra cui l’analisi della domanda di Carli e Paniccia) e la psicologia della salute.

Durante gli anni universitari, motivata dalla mia naturale capacità di avere un tocco accogliente, ho portato avanti anche la formazione proposta dall’istituto Europeo di Shiatsu dove ho scoperto l’approccio olistico di questa arte per il benessere e le conoscenze della medicina cinese tradizionale. Mi sono diplomata come operatrice Shiatsu e ho preso il riconoscimento della federazione di categoria (Fisieo). Un forte cambiamento di approccio e vedute è avvenuto grazie al master alla Sapienza di “Osteopatia e Terapia Integrata”. Il master mi ha portato a capire alcune connessioni esistenti tra mente e corpo e a comprendere cosa e come è possibile trattare grazie alla terapia manuale, quando è importante coinvolgere il piano emotivo e cognitivo della persona e quando è più opportuno demandare ad altri specialisti. Le tematiche e gli aspetti pratici di base che ho apprezzato di più hanno riguardato le fasce, i test posturali osteopatici e l’approccio cranio-sacrale. Una volta concluso il master con la lode e un project work sul tema del diaframma ho continuato, in questi anni, a collaborare come assistente al master effettuando alcune lezioni. Il desiderio di aumentare gli strumenti in mio possesso mi ha spinto ad approfondire le tecniche di rilassamento esistenti nel campo psicologico attraverso dei corsi e delle letture, a divenire massaggiatrice sportiva con Diabasi, ad approfondire la riabilitazione del perineo con Eupelvis e a qualificarmi come operatore di Fitness Posturale presso il Csen di Roma.

Con questo bagaglio di conoscenze e tecniche, visto il riscontro positivo da parte dei clienti, ho deciso di mettermi in proprio aprendo uno studio e offrendo percorsi per la salute psicofisica. Da tre anni, inoltre, conduco un corso di “educazione al movimento” di gruppo dove i partecipanti imparano a prendere consapevolezza del proprio modo di utilizzare il corpo, insegno le tecniche di rilassamento e utilizzo spesso la camminata consapevole in postura. Durante questo tempo ho proposto, riscuotendo consenso e apprezzamento, laboratori ed eventi che riguardano benessere e salute sia individuale che di coppia.

I miei percorsi individuali per la salute iniziano da un colloquio di conoscenza sullo stile di vita della persona e sulle sue questioni e se c’è un disagio fisico procedo a trovare la disfunzione primaria o l’area di ipomobilità attraverso l’analisi posturale. Una volta individuata la questione e scelti gli obiettivi procedo a trattare maggiormente il corporeo o lo psichico attraverso lo strumento più idoneo alla situazione e alla tipologia di persona. In entrambi i casi non dimentico mai che siamo un’unità mente-corpo inscindibile!

Ritengo che sia fondamentale tenere a mente che non c’è limite al benessere se lo si intende come miglioramento della qualità della vita, che la salute è davvero un bene prezioso e che in ognuno di noi ci sono delle risorse di autoguarigione che possiamo scoprire ed utilizzare!

Per ora, in questo viaggio di continue scoperte, sono arrivata alla convinzione che sia per prima cosa necessario, in questa società, riappropriarsi del proprio corpo come parte ed espressione di noi stessi, ritrovando il piacere di ascoltarsi e sentirsi, imparando ad essere nel qui ed ora.


Dott.ssa Risia Fiorentino, psicologa esperta della salute psicofisica, terapista manuale