Menu

Il ruolo dell'osteopata in relazione alla nostra saluteIl ruolo dell'osteopata in relazione alla nostra salute

Chi è afflitto da problematiche alla colonna vertebrale, può rivolgersi all'osteopata?

CHI È AFFLITTO DA PROBLEMATICHE DELLA COLONNA VERTEBRALE, PUÒ RIVOLGERSI ALL'OSTEOPATA?

La risposta è SI.

Le forze discendenti che dal cranio si dirigono verso terra, attraversando tutti i distretti corporei, non vengono più distribuite in maniera uniforme e possono insorgere problematiche di varia natura; dolori, limitazioni funzionali, protrusioni ed ernie discali sono solo alcune di queste. Se si soffre dei disturbi citati in precedenza (dolori, limitazioni funzionali, protrusioni ed ernie discali, etc...) l’Osteopata può essere la soluzione. Attraverso un’attenta analisi della postura e della mobilità della colonna e previo un’analisi palpatoria con annessa una batteria di test, l’Osteopata potrà individuare la causa del problema. A questo punto attraverso il trattamento costituito da tecniche manuali, si andrà a ristabilire uno stato di buona salute e il paziente smetterà di soffrire, tornando così a vivere la sua vita in comfort ed ergonomia.

L’OSTEOPATA SI INTERESSA ALLE VERTEBRE CERVICALI?

Le disfunzioni delle vertebre cervicali possono non solo dare algie alla colonna vertebrale, ma ripercuotersi anche su alcune strutture viscerali (ghiandole salivari, parte dell'esofago, apparato respiratorio, ecc...)

Pertanto l'Osteopata, analizzandole e testandole, sarà in grado di percepire se in esse risiede la disfunzione responsabile del sintomo del paziente e in tal caso interverrà, eliminandola.

E DI QUELLE LOMBARI? In Osteopatia si valutano e, in caso vi sia una disfunzione, si trattano le vertebre lombari attraverso diverse tecniche di manipolazione. Quando vi è una disfunzione vertebrale a livello lombare, si possono riscontrare sintomi quali dolore muscolo-scheletrico sia nella regione della colonna lombare stessa sia a carico degli arti inferiori, in base a quale vertebra è coinvolta.

Inoltre si possono verificare problematiche di natura viscerale a carico degli organi coinvolti dai relativi segmenti midollari, come ad esempio la vescica o alcuni tratti dell'intestino

STERNO: LA CRAVATTA DEL CORPO UMANO

Lo sterno è un osso piatto che si trova al centro del torace.
In anatomia viene suddiviso in 3 porzioni:

SAPEVI CHE L'OSTEOPATA, OLTRE CHE SULLE VERTEBRE DORSALI, LAVORA ANCHE SULLO STERNO E SULLE COSTE?

Spesso questa zona può essere sede di disfunzioni e dare problemi come dolore, senso di costrizione, difficoltà a eseguire una corretta respirazione.

L'Osteopata si preoccupa di valutare il corretto rapporto articolare tra le coste e lo sterno al fine di garantire una fisiologica mobilità dell'intera cassa toracica e della colonna vertebrale (nello specifico del tratto dorsale), restituendo al paziente buona salute

E COS’E’ IL “FAMOSO” DISCO INTERVERTEBRALE?

Il disco intervertebrale è una struttura fibrocartilaginea flessibile, con la forma di una lente biconvessa che ben si adatta a quella dei corpi vertebrali tra cui si trova interposto.

In ciascun disco si possono riconoscere due parti:

- il NUCLEO POLPOSO: la porzione centrale, gelatinosa e di color giallognolo, ha come scopo quello di rispondere alle sollecitazioni delle forze che agiscono sulla colonna e di distribuirle in modo uniforme all'anulus;

- l'ANULUS FIBROSO: solida e concentrica impalcatura periferica, le cui fibre sono disposte in regolari strati concentrici che si incrociano tra loro. Ha lo scopo di contenere e proteggere il nucleo centrale e conferisce al disco grande resistenza alla compressione.

COSA PUÒ FARE L'OSTEOPATA IN TUTTE QUELLE SITUAZIONI IN CUI IL DISCO INTERVERTEBRALE È DANNEGGIATO?

Attraverso la riarmonizzazione dei tessuti adiacenti e il ripristino di una buona mobilità vertebrale, la sintomatologia algica relativa vedrà una netta regressione. Fondamentale sarà anche l'educazione della persona a sapersi muovere correttamente e ad evitare tutte quelle attività che possono peggiorare la situazione. In questo modo l'Osteopata renderà COSCIENTE il paziente del proprio corpo, affinché questo potrà LIBERARSI dalla paura di muoversi e di provare dolore.

SI PARLA SEMPRE DI POSTURA, MA COSA SIGNIFICA TUTTO QUESTO?

Le scelte, gli atteggiamenti, le "posture" che assumiamo ogni giorno, protratte nel tempo sono responsabili di numerosi problemi. Passiamo tantissimo tempo seduti, viviamo costantemente nella sensazione di non avere tempo per fare le cose.

Il corpo assume atteggiamenti viziati, dovuti alle mode del nostro tempo, alla stanchezza, allo stress.

QUAL’E’ IL RUOLO DELL’OSTEOPATIA E DEGLI OSTEOPATI IN RELAZIONE ALLA NOSTRA SALUTE?

Compito dell'Osteopata è far uscire il paziente dal proprio studio con più consapevolezza di quando vi è entrato, e soprattutto che abbia più coscienza di sé e del proprio corpo, affinché ponga in atto atteggiamenti diversi da quelli che lo hanno portato ad avere dolori o problemi di altra natura.

Dott. Francesco Palomba Osteopata D.O. M.R.O.I Laureato in Scienze Motorie e Sportive