Menu Contattaci Scrivici su WhatsApp

Massaggio sportivo: Manovre e Benefici

Il massaggio è un valido aiuto per migliorare la prestazione

Il Massaggio Sportivo è un termine generico per definire l'intervento di massaggio su un atleta. Non esiste infatti una tecnica applicabile in maniera sequenziale per tutti gli sport, ma esiste il "Massaggiatore sportivo", che è il professionista  in grado di applicare la tecnica adeguata, tra quelle in suo possesso, in relazione alla tipologia di atleta che ha di fronte e alla disciplina sportiva da esso praticata. La prima considerazione da farsi quando si svolge il massaggio ad uno sportivo è che lo stesso, prima di essere un atleta è una persona, ed in quanto tale, coinvolta da tutte le possibili variabili fisiche e psichiche di ogni altra persona che faccia o non faccia sport. Considerare il massaggio allo sportivo semplicemente come l'elemento che determinerà la buona perfomance dell'atleta è, semplicemente, riduttivo. La perfomance dell'atleta è condizionata da una serie di elementi (fisico-psichici-energetici) che ne determineranno l'equilibrio generale e la capacità di ottimizzare le proprie risorse in funzione della prestazione. Definito questo, il massaggio generico o specifico e uno tra gli elementi che concorrono al risultato finale.

Cosa produce il massaggio sportivo

Il massaggio dello sportivo serve a portare e mantenere l'organismo dell'atleta all'optimum, migliorandone le condizioni psico-fisiche, eliminando lo stato di affaticamento e prevenendo e curando i possibili traumi dell'apparato muscolo-tendineo. Deve essere pertanto considerato come un mezzo complementare alle più importanti misure attive di allenamento. Il massaggio sportivo è insostituibile nella regolazione del tono muscolare e nello svolgere un'azione rilassante o stimolante delle psiche, diminuisce gli stati di ipertonia e facilita la rimozione di cataboliti, aumenta l'irrorazione sanguigna muscolari, infatti l'iperemia si raggiunge in 3 minuti e dura fino ad 1 ora, e con la tecnica del rotolamento si attiva un elevato rilascio di istamina che determina vasodilatazione. Il massaggio sportivo, in senso generale si compone di 3 tipologie di applicazione che hanno, ognuna un obiettivo diverso:

  1. Pre-gara: prepara il muscolo rendendolo pronto all'impegno;
  2. Post-gara: rilassa il muscolo dopo l'attività e ne migliora i tempi di recupero;
  3. Mantenimento: mantiene il muscolo funzionale e libera dai cataboliti i prodotti dell'allenamento.

Benefici del massaggio sportivo

Il Massaggio Sportivo ha i seguenti benefici:

Quando è utile effettuare il massaggio sportivo

Si può utilizzare il massaggio dello sportivo:

Come effettuare un massaggio all'atleta

Il massaggio si effettua sfruttando tutte le tecniche in possesso del massaggiatore, ed eventualmente, utilizzando a supporto oli o creme specifiche. Oli e creme hanno, fondamentalmente, due funzioni:

  1. Coadiuvare lo scivolamento e la fluidità del massaggio;
  2. A seconda del prodotto che viene utilizzato, consente di aumentare il calore o di raffreddare la parte interessata dal trattamento.
  3. Una terza funzione del prodotto, in fase di recupero da traumi o malattie dell'apparato locomotore, può riguardare diverse funzioni terapeutiche quali: analgesica, antinfiammatorie, di riduzione dell'irritabilità dei tessuti, di accelerazione del riassorbimento, di riduzione di ematomi, di miglioramento della microcircolazione, di nutrizione dei tessuti e di stimolazione della rigenerazione dei tessuti.


Vuoi diventare un Massaggiatore Professionista? Scopri il nostro corso per diventare Massaggiatore Sportivo

Articolo a cura del Formatore, Alessio Guaglianone

Postura e Benessere | Accademia Alta Formazione