Menu Contattaci Scrivici su WhatsApp

Mal di schiena in gravidanza: cause e rimedi

Il mal di schiena è senza dubbio uno dei disturbi più caratteristici della gravidanza

Il mal di schiena in gravidanza è un problema molto comune che colpisce più della metà delle donne nel corso dei nove mesi, soprattutto fra il 5° e 7° mese di gestazione. La gravidanza, per una donna può essere uno dei periodi più belli della sua vita perché il corpo cambia in maniera sostanziale, ma lo sta facendo per dare la vita ad una nuova creatura. Per altrettante donne invece può essere l’inizio di un lungo e faticoso periodo in cui compaiono nausea, vomito  e soprattutto la comparsa del mal di schiena che spesso si manifesta come classica lombosciatalgia. La comparsa di tutti questi eventuali sintomi è dovuto al fatto che nei nove mesi il corpo cambia molto, per via dell’aumento di volume della pancia portando ad una modifica della postura e a cambiamenti importanti sulla qualità della vita. Molto importante quindi in questo periodo della vita per una donna, soprattutto negli ultimi mesi, prendersi cura del proprio corpo per evitare inutili fastidi e dolori che potrebbero poi anche andare a rendere difficoltosa tutta la fase del parto. 

Disturbi legati alla gravidanza

I classici disturbi durante la gravidanza sono i seguenti: 

Come prevenire i disturbi legati alla gravidanza

Tra i vari metodi utili a prevenire o alleviare questi sintomi le donne in gravidanza possono fare Ginnastica dolce o Pilates, Yoga, Shiatsu e Riflessologia plantare, Fisioterapia e molto altro ……nel “molto altro” rientra  l’Osteopatia. L’Osteopatia è una medicina complementare che si occupa dei problemi strutturali e meccanici del corpo umano, al fine di alleviare gli eventuali dolori che ne derivano. Si avvale di una metodologia priva di effetti collaterali in quanto non utilizza  farmaci per la cura delle varie patologie. L’individuo viene valutato e gestito nel suo complesso, individuando le cause (e non solo analizzando i sintomi) delle disfunzioni o dei disturbi, cercando di intervenire su di esse in modo da ristabilire l’armonia e l’equilibrio dell’organismo. 

Osteopatia e gravidanza

L’osteopatia lavora quindi su: 

I vantaggi del rivolgersi ad un’osteopata durante la gravidanza, anche se non si hanno sintomatologie particolari, ma per migliorare o comunque mantenere una certo equilibrio posturale in vista dei grossi cambiamenti che metterà in atto il corpo della donna, è molto importante. Saranno svolte sedute esclusivamente con approccio manuale e con tecniche molto dolci che andranno a migliorare la condizione posturale del soggetto portando benefici su tutti quei disturbi che abbiamo elencato precedentemente. Ogni gravidanza è comunque uno stato a sé e l’osteopatia consente un migliore adattamento dell’organismo ai cambiamenti del corpo e alle pressioni addominali associate alla gravidanza. Il trattamento osteopatico può poi essere utile sia alla futura mamma che al neonato sin dai primi giorni di vita.


Dott. Paolo Brizzi ,Laurea Magistrale in Scienze Motorie,Osteopata D.O.