Menu Contattaci

Riscaldamento pilates: perché è importante non trascurarloRiscaldamento pilates: perché è importante non trascurarlo

Come effettuare il riscaldamento pre pilates

Anche se si parla di attività come il pilates o lo yoga è molto importante tener presente le ragioni che ci spingono a riscaldarci prima di effettuare altri tipi di sport ed applicarle anche a queste due discipline che apparentemente sembrano attività leggere. Non è difficile trovare video in cui il creatore del pilates, Joseph, esegue movimenti rapidi proprio con l'intento di scaldare il corpo prima di effettuare una sessione di classici esercizi previsti nel pilates. L'intento è quello di raggiungere lo stato fisico e psichico ideale, nonché la preparazione cinetica e il coordinamento che sono indispensabili per ridurre la possibilità di incorrere in un trauma o infortunio.

Benefici del riscaldamento

Il riscaldamento è quella fase di pre attività intensa o parte centrale di ogni lezione che mira a far innalzare la temperatura corporea ed attivare tutte le funzioni fisiologiche necessarie per poter affrontare uno sforzo. Con l'aumento della temperatura, aumenta l'attività metabolica ed i muscoli sono più preparati e veloci nella contrazione. Con il riscaldamento, anche i tendini ed i legamenti diventano più elastici e la prima conseguenza sarà la riduzione di infortunio. Aumenta il liquido sinoviale quindi le articolazioni possono svolgere meglio la propria funzione, il cuore pompa più velocemente il sangue e la pressione si alza. Anche il sistema nervoso centrale si attiva andando a reclutare più velocemente le unità motorie.

Esercizi di riscaldamento

Sono ottimali gli esercizi di corsa sul posto e ai lati, oppure veri e propri esercizi che saranno poi ripresi in modo più intenso durante la lezione di pilates. Si può migliorare la mobilità durante il riscaldamento facendo determinati esercizi di stretching dinamico che contribuisce anche al miglioramento della risposta propriocettiva da parte del corpo. Un altro aspetto importante riguarda il rinforzo del core prima di passare al riscaldamento e rinforzo delle estremità per poter produrre forza e stabilità. Per rinforzare il core è necessario studiare esercizi che ostacolano e mettono in difficoltà appositamente il nostro allievo. Il riscaldamento deve poi interessare i grandi muscoli del corpo quindi andremo a reclutare glutei, e muscoli delle gambe con salti, squat, affondi  e varie ripetizioni degli arti inferiori. Il warm up può durare dai 10 minuti ai 20 minuti, certo predispone le persone a concentrarsi sul lavoro da svolgere e aiuta loro a staccare la mente dalle attività quotidiane.



 


Dott.ssa Sara Crotti, Laurea Scienze Motorie